Foldtani & Ecomondo 2014

Foldtani & Ecomondo 2014: una scelta vincente

Grande folla ha visitato Ecomondo 2014 a Rimini dal 4 all’8 Novembre 2014.
Un grande pubblico è venuto al nostro stand (realizzato insieme a Venanzi Onofrio e Prometeo Rifiuti).

ecomondo

I 5 PUNTI DI UNICITA’ DI ECOMONDO

È la piattaforma di riferimento per il bacino del Mediterraneo dedicata alle principali strategie europee ed internazionali sull´ecoinnovazione e la trasformazione del rifiuto in risorsa.
È il Luogo privilegiato dove le imprese espositrici incontrano le aziende competitor, partner pubblico/privati nazionali e internazionali e nuovi target di clientela di industria, servizi, edilizia, pubblica amministrazione, utilities.
È la vetrina più completa nell´area mediterranea sulle soluzioni tecnologiche più efficaci per la corretta gestione e valorizzazione del rifiuto in tutte le sue tipologie, oltre che sul risparmio idrico, l´efficienza nell´uso delle risorse e materie prime e seconde, l´efficienza energetica.
È l´appuntamento B2B e R2B per gli operatori del Bacino del Mediterraneo dove gli esperti nazionali ed internazionali approfondiscono le principali problematiche tecniche annesse alla gestione dei rifiuti nei settori industriali prioritari (suolo, aria), la protezione e il ripristino ambientale, il trasporto sostenibile e le priorità tecnologiche delle smart cities.
È l´hub qualificato di Formazione – Informazione – Aggiornamento – Innovazione – Ricerca e Innovazione nazionale ed internazionale

Da una serie di studi mondiali e ripercorrendo il processo che il nostro paese ha e sta tuttora compiendo possiamo affermare che il cammino verso la frontiera della green Economy è diventato un motore capace di contribuire al superamento dell´attuale fase economica. Quasi un quarto delle imprese italiane ha già investito negli ultimi anni o prevede di investire in prodotti e tecnologie verdi. Gli investimenti sono finalizzati a rendere più efficienti i processi produttivi industriali a sviluppare prodotti più sostenibili e a sostenere la loro comunicazione e marketing che diventa anche comunicazione valoriale e cardine di una nuova identità aziendale.

ecomondo

Sviluppo delle energie rinnovabili, risparmio energetico, innovazione green di prodotto e processo sono i cardini del cambiamento. Mutuando dalle affermazione del Commissario europeo all´Ambiente Potocnick “la ripresa economica europea dipenderà molto dalla nostra capacità di innovazione e creatività che deve essere alimentata a tutti i livelli della popolazione attiva”.
Gli attuali processi di produzione e consumo non sono sostenibili e vanno cambiati. In questo contesto l´Unione Europea ha deciso di agire in una prospettiva di crescita verde che ci aiuterà a traghettare l´economia attuale verso un´economia forte a lungo termine offrendo opportunità di business concrete. Si tratta dunque di costruire una industria sostenibile ad alto contenuto di innovazione.

ecomondo

Questo cambiamento richiede una forte collaborazione e il coinvolgimento di tutti gli stakeholder. Governi, imprese, ricercatori, consumatori e sostituire l´approvvigionamento di materie prime con risorse secondarie, l´introduzione di processi produttivi più efficienti con un rapporto produttore cliente più trasparente. Soddisfare i propri bisogni con un minore impatto ambientale.

Ecomondo mette in Mostra le imprese europee che stanno lavorando in questa direzione e si è affermata come la più accreditata piattaforma nell´area del Bacino del Mediterraneo per la valorizzazione e il riuso dei materiali e deve il suo successo ad una giusta e proficua commistione tra la dimensione commerciale e la dimensione culturale e tecnico scientifica con uno spazio rilevante dedicato all’INNOVAZIONE nel settore della Green Economy.

ecomondo

Sono 350 i buyer (DI CUI 12 SONO PASSATI IN FOLDTANI) esteri presenti a Ecomondo, la manifestazione di Rimini Fiera dedicata alla green economy e al recupero di materiali, che si conclude oggi. L’area geografica più rappresentata è la Turchia, seguita dai Paesi balcanici e dal Nord Africa. E poi Russia, Bulgaria, Romania, Sud America, Polonia.

“Guardiamo a est – spiega Alessandro Piccinini, responsabile marketing estero di Rimini Fiera – e non da oggi: è un progetto triennale iniziato nel 2013. Anni fa si puntava molto sulla Cina, ma per la media impresa italiana non è facile impiantarsi così lontano. Per questo ci siamo concentrati su Paesi raggiungibili in tre-quattro ore di aereo”. Fa eccezione il lavoro sul Sud America, sfociato, tra l’altro, nell’acquisizione in Brasile dell’evento Fimai di San Paolo da parte di Rimini Fiera e del gruppo Tecniche Nuove.

Gilberto Federico Barbero è a Ecomondo in rappresentanza della Fiesp, la Federazione delle industrie dello stato di San Paolo. “La mia impressione è molto positiva – dice – Ho stabilito molti contatti, sia per la mia impresa, sia per quelle di tutta la federazione: ho trovato molte opportunità, visto cose straordinarie”.

Anche Washington Braida, professore universitario e consulente di origini uruguaiane, ma che vive e lavora fra la Turchia e gli Stati Uniti, è entusiasta: “Sono venuto qui con gli occhi ben aperti, perché non sapevo cosa aspettarmi – racconta – La visita è stata utile: mi occupo soprattutto di tecnologie per l’industria del riciclo, e qui ho trovato prodotti di grande interesse”.

ecomondo

Foldtani è estremamente soddisfatta della sua partecipazione, e medita di rifarla l’anno prossimo !!!

ecomondo

Share Button
Scritto in Analisi Chimiche, Geologia e Geotecnica, Gestione Rifiuti, Indagini ambientali, Novità, Recuperi Ambientali, Ricerca Scientifica con tag , , , , , . Salva nei preferiti permalink.

Replica

Il vostro indirizzo email non viene reso pubblico.

Potete usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

FrenchEnglish